Rino Capitanata

Musicoterapeuta

Biografia

Da anni approfondisce la musica come veicolo per la guarigione producendo CD e tenendo seminari con illustri personaggi del mondo della spiritualità.

CapitanArt Records

Musica per il benessere, salute e ricerca interiore

Fondata nel 2000 in Alto Adige ai piedi delle Dolomiti dal musicista Capitanata, CapitanArt Records è diventata rapidamente una importante etichetta di musica per il benessere, salute e ricerca interiore.

Musiche che vengono utilizzate da terapisti in molti centri Spa in Italia e all’estero e sono largamente diffuse da alcune compagnie aeree per rilassare i passeggeri durante i voli.

L’etichetta, oltre a produrre la musica di Capitanata, ha prodotto artisti come: Swamy, Spa Music Institute, Riccardo Tristano Tuis, , Nader Butto, Thea Crudi, Alberto Grollo, Deva Raja, Hariprasad, Gregorian, Hearth of Earth, Lama Gorka, Tibetan Lama’s, Luca Vignali, Quartett Salzburg Orchestra. Collabora inoltre con psicologi, medici, terapisti e spa manager.

CapitanArt Records crea per mezzo della musica, emozioni e stati di benessere e pace, dove è più semplice ascoltare la voce del cuore.

https://www.youtube.com/watch?v=DgzcbF_fwwQ&ab_channel=RinoCapitanata-Musicoterapeuta

Rino Capitanata Musicista, Compositore, Ricercatore

Il Potere Curativo della Musica 432 Hz®

Il mio scopo, in tutti questi anni, è stato quello di armonizzare attraverso la musica la natura umana e risvegliare la dimensione spirituale, per facilitare l’espansione armonica della propria individualità e risvegliare i talenti e le risorse profonde.

La musica curativa ha il compito di liberare le emozioni superiori e trasformare le emozioni negative in rinnovata gioia di vivere e benessere psicofisico.
Rino Capitanata

Giotto

Cod. Art. 00058
€16.50
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

Le musiche di Capitanata evocano l'arte di Giotto, tenuemente vi si insinuano, labilmente lo celebrano, recuperando la tradizione musicale trecentesca. Il musicista-pittore è affascinato, come inchiodato alla plancia di una miniastronave, mentre cerca di esplorare dal di dentro, percorrendone le vene e incontrandone la rorida secolare vitalità, quella pittura. Ne insegue gli insegnamenti, ne sfiora i contorni, ne “misura” i sogni. Sommando emozioni a emozioni, in un fluire “mite” e fecondo, come fosse una semplice, lieve, forse inutile ma certo sentita e vera, pennellata in più. L'ascolto di questi canti gregoriani e il suono dell’organo registrato in monasteri e certose d'Italia crea un'atmosfera di straordinaria bellezza e solennità, donando serenità e benessere.

Capitanata’s music simply evokes and celebrates, recovering musical tradition fourteenth century. The musician-painter is fascinated, pleasured as it was in the movie, while he tries to explore Giotto’s world from the inside, meeting the secular vitality of his painting. While he pursues Giotto’s teachings, he touches the paints and "measure" Giotto’s dreams. By adding emotions to emotions, in a "mild" and fruitful flux, as it was a simple, mild, perhaps useless but certainly felt and true, brush.Listening to these Gregorian chants and the sound of registered monasteries and certose of Italy creates an atmosphere of extraordinary beauty and solemnity, giving serenity and prosperity.

Salva questo articolo per dopo